Non solo DSA, i disturbi dell'apprendimento della lettura e delle scrittura.

A cura di: 

L'utilizzo del codice scritto rappresenta una conquista evolutiva “recente” per l'essere umano, e pertanto a differenza di altre importanti abilità, come ad esempio il linguaggio, l' apprendimento della letto-scrittura non si sviluppa autonomamente nel bambino ma richiede quasi sempre un insegnamento esplicito, ovvero un percorso didattico in cui vengono fornite le regole di corrispondenza fra il codice e i suoni del linguaggio, e che a seguito di costante esercizio genera abilità.

Tale percorso generalmente si concretizza nei primi tre anni di scuola primaria, quando la lettura e la scrittura, insieme alle competenze numeriche e di calcolo, rappresentano il principale obiettivo formativo. Affinché, tuttavia, il bambino risponda bene e sviluppi in modo crescente e funzionale tale abilità, è necessario che siano fatti salvi alcuni importanti prerequisiti

Ad oggi, sono diversi i fattori che vengono riconosciuti come determinanti l'apprendimento; e tra questi ci sono competenze che appartengono a sfere della elaborazione cognitiva molto diverse fra loro. Per tale ragione, le difficoltà incontrate da alcuni bambini nel corso dei primi anni della scuola primaria sono spesso riconducibili a diversi quadri di sviluppo, e non sempre evolvono in un disturbo specifico di apprendimento (D.S.A.).

Il corso organizzato dal centro Cea è finalizzato alla conoscenza delle tappe di sviluppo della lettura e della scrittura nei bambini, secondo le più recenti teorie di riferimento, e ai meccanismi neuropsicologici che ne permettono l'evoluzione; oltre che alle problematiche manifestate da alcuni bambini nel corso delle diverse fasi dell'apprendimento.

Seguirà un' analisi dei metodi di insegnamento della letto-scrittura in relazione ai diversi profili cognitivi e alle possibilità di intervento scolastico per la prevenzione e la gestione delle difficoltà scolastiche.

Verrà infine dato spazio alla discussioni di casi che i partecipanti riterranno opportuno presentare, per poter fornire una consulenza formativa diretta su situazione reali.

 

Per informazioni:

cell:3403368893

e-mail: nazzaro@cea.brescia.it

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon Scarica Brochure1.27 MB